Pulse O2 Withings

Pulse O2 Withings con e senza bracciale | €119,95

Tra gli activity tracker lanciati ques’anno (2014) vi segnalo Pulse O2 della francese WithingsL’ho testato per voi.

Pulse O2 è tra gli activity traker più versatili: si può mettere in tasca, applicarlo alla cintura e con l’ultima versione è stato aggiunto anche il bracciale. La novità di questo secondogenito, però, si può intuire già dal nome. Pulse O2 misura il livello di ossigeno nel sangue. La conoscenza del tasso d’ossigeno nel sangue può essere molto importante per gli alpinisti, gli atleti e le persone che hanno dei problemi respiratori come l’asma o soffrono d’altre malattie legate ai polmoni.

Pulse O2 mantiene le altre caratteristiche tecniche del primo modello di casa Withings: monitora l’attività fisica (passi, distanza, dislivello, calorie), la qualità del sonno e i battiti cardiaci. L’obiettivo di questo grillo parlante (a cui manca solo la parola) è aumentare l’attività fisica e migliorare la salute di chi lo indossa. Ma lo fa con discrezione.  

Personalmente reputo Pulse O2 (come molti altri activity Tracker) un ottimo motivatore al movimento. Alzarsi più spesso dalla sedia dell’ufficio, parcheggiare la macchina più distante, prendersi 10 minuti per una passeggiata diventeranno per il vostro lui – ma anche per voi mie care lettrici – dei gesti abituali.

E se il proprio battito cardiaco a riposo diventa sempre più performante mano a mano che ci si allena (naturalmente), e se la qualità del sonno migliora di giorno in giorno, beh l’umore e il carattere del vostro lui non potrà che perfezionarsi…

Provare per credere (citazione Guido Angeli, 1985)

 

Written by Matteo Dall'Ava

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *